12° TAPPA TTS 2018 - CERVARA E SUBIACO

Appuntamento ore 09.00 al distributore vicino l’uscita della salaria sul grande raccordo anulare, luogo di incontro adeguato a fare benzina alle moto e alle pance con una buona colazione in autogrill.
Ci si presenta, visto la presenza di qualche nuovo tesserato e qualche rientro in casa, di amici che si erano dispersi ma hanno ritrovato la strada scoordinata. 

Dopo qualche chiacchiera tante risate e i convenevoli, si sale in sella per iniziare questa 12° tappa dall’inizio un po' incerto visto le condizioni metereologiche (nuvoloso e un po' di nebbia fino alle 10.00). Si parte con destinazione Orvinio per la prima sosta, strada fantastica, pochissimo traffico, bei tornantini, ma neanche troppi, ideale sia per moto “pistaiole” che per chi voleva fare un tour circondato dal verde in totale relax, pochissimi incroci e scarsa possibilità di avere dispersi. Gli organizzatori hanno per tanto stabilito due andature in modo da rendere la gita un’esperienza divertente per tutti. 
Arrivo a Orvinio (e che non la provi la pizza rossa e quella bianca del forno!?!?) sosta spuntino quindi, ci riunisce, si iniziano a fare i primi scatti tante risate e finalmente subentra il clima Scoo., un gruppo unito, anzi, una famiglia felice unita dalla passione del viaggiare insieme su due ruote.

Ci si rimette in sella e si riparte con meta Cervara di Roma.
Altro percorso azzeccato, strada un po' più tecnica della precedente ma si sa noi Scoo. Col dritto ci annoiamo, e quindi percorso con tante curve strada pulita senza buche o ostacoli particolari tranne in uscita da una curva (leggera striscetta d’acqua ininfluente con la tenuta di strada delle moto ma che ci ha comunque fatto accendere la lampadina “occhiooooo”, altra emozione superata da tutti senza causare problemi ma causa di tante risate alla sosta successiva).

Si arriva a Cervara di Roma e si fa sosta al fresco (nel frattempo è uscito un sole spettacolare, temperatura perfetta, finalmente si può dire di stare in primavera), passeggiata per il paesino molto carino che stimola a tutti un leggero languorino e dopo 15-20 min di relax si decide di rimettersi in marcia, con destinazione Subiaco per pausa pranzo. Percorso breve arriviamo in 15 min, pranzo al sacco vicino all’arco e il ponticello storico del paese dove la sosta è un vero piacere, il rumore del fiume, l’ombra del boschetto le panchine accoglienti, pausa pranzo favolosa e qui tante foto, tante chiacchiere, ci si conosce meglio e le solite prese in giro/scherzi come se ci si conoscesse da una vita.

Finita la pausa si inizia l’ultima tratta del viaggio come da programma, si passa per Arcinazzo e si prosegue.

Io purtroppo a questo punto mi sono dovuto distaccare dal gruppo per poter arrivare a lavoro in orario (con un sorriso che non avevo da tempo).
Sono stracontento di essere tornato e spero di non dover allontanarmi più. 
Siete un gruppo fantastico e state tappa dopo tappa… clubhouse dopo club house…. diventando sempre più una seconda famiglia, vi voglio bene scoooooo!
Grazie per la bellissima giornata fra bellissime giornate.

P.s.: siete rimasti comunque come mi avevate detto tanti anni fa (un gruppo de stronzi :-P … visto il nonnismo nel dover fare questa piccola relazione, che ho fatto con molto piacere perche mi ha ricordato una bellissima giornata visto che sto scrivendo con lo stesso sorriso che avevo quel giorno).

By Absent