3° TAPPA TTS 2017 - MOTOTOSCANA

MA QUANTO SO' BELLE STE STRADE?!
Iniziamo bene....ho pensato! 
Sveglia alle 6.00 da Matteo nostro figlio che ci da il buongiorno, guardo fuori e c'è tanta nebbia! 
Dovete sapere ragazzi che io sono una "cagasotto"  poi, dopo tre  anni di assenza totale su una due ruote, mi sono detta MA CHI ME LO FA FAREEEE ? , ma poi ho guardato mio marito è ho detto vabbè per amore si fa questo ed altro, quindi alle 7;50 partiamo da casa direzione il Gabbiano. 
 Che ve lo dico a fà! per strada non si vedeva niente la nebbia era fittissima, ma finalmente arriviamo al bar dove ho conosciuto i nostri compagni di viaggio... presentazioni, saluti e via si parte!!! P.S. provo a mangiare un cornetto ma dalla tensione non ci riesco.. 
Prima sosta in un bar, dove mi accorgo che c'era qualcosa che non andava nelle mie protezioni del giacchetto, ho pensato sono proprio una sfigata! le levo e le butto. 

 Ripartiamo, mi accorgo che cominciamo a lasciare il Lazio ed entrare in Toscana dal cambiamento del paesaggio...un cartello mi avverte che stiamo vicino a Montalcino e la mia testa mi porta subito al Brunello, ma aimè non sarà quella la sosta pranzo, quindi niente paninozzo e vino. 
 In compenso ci fermiamo più avanti in ..... dove facciamo sosta pranzo, un pò di relax ci voleva....un ottimo panino con finocchiona e carciofini...ma prima del caffè siamo interrotti da una vigilessa la quale non demorde dalle lusinghe di Capitan uncino per non farci fare la multa, e solo dopo una lunga trattativa ci dice di andarcene subito e che non avrebbe convalidato le multe....mmm staremo a vedere! Fighetta le ha promesso che torna a trovarla... 
si riparte, e li inizia il lungo viaggio....non chiedetemi nomi, strade ecc...concentratissima sulla guida ed in attesa di una sosta che non arrivava mai! 
 Ricordo un primo pezzo di curvoni ampi e larghi e soprattutto veloci, per poi arrivare a strade molto strette, mi pare che lo chiamate "misto stretto" io lo chiamerei spacca polsi :) comunque...alla fine di tutte queste strade, lunghe ed infinite arriviamo a Castellina in Chianti dove su un belvedere c'erano tantissime moto e motociclisti! wow che figata! 
 
"ma quanto è figa questa strada ??" ripeteva all'infinito Toga :)  si leggeva nei suoi occhi l'adrenalina... 
Ci rilassiamo, caffè, foto e nuovamente in sella. 
Bè da qui amici miei il racconto è veramente difficile, ormai facevo finta di appoggiare le mani sul serbatoio, e penso che Simo se ne sia letteralmente accorto dal doppio peso appoggiato sulla sua schiena Zaino e Zainetto :) però le curve erano una figata! 
 Arriviamo a Noce dove ci aspetta Susanna che ci fa gli onori di casa... ci rilassiamo una mezz'ora e poi decidiamo di andarci a fare un'aperitivo...ormai avevo anch'io l'adrenalina addosso! diciamo che la strada per arrivare a Greve non era delle migliori, ma ne è valsa la pena... 

 Abbiamo beccato una norcineria, macelleria antica dove ci hanno servito un misto affettati squisiti e ovviamente non poteva mancare del buon vino.. all'appelo eravamo io, Fighetta, Toga, Faina, Zeta e Zetino e Bubu... torniamo alla base ovviamente passando per un'altra strada, bellissima con uno splendido tramonto e ceniamo...p.s. la cena era ottima! 

In questa occasione tra una chiacchiera, una cazzata, molte risate,  e l'immancabile vino ho conosciuto delle splendide persone, oltre a quelle elencate prima i compagni di viaggio erano Lallo e Lalla, Bubu senior, Giggi e Capitan uncino. 
aneddoto   
 
Siamo stati più della metà della cena a spiegare a Giggi che cosa fosse una Yankee Candle... approposito se volete fargli un regalo fategli quella, così le sue donne apprezzeranno! :) sei una persona eccezionale! 
 quella sera, dopo una lunga giornata, prima di andare a dormire ho pensato " Sono veramente contenta di aver fatto parte a questa avventura, fa sempre bene un pò di positività dagli altri, condividere emozioni ... " ed ovviamente ho anche pensato " povera Toga che je tocca dormì co du omini " ( Giggi e Faina) hahaha 
per non farci mancare niente Fighetta, non che mio marito, c'ha pure provato...povero illuso !! hahaha

La mattina inizia in modo strano, lui che ci riprova...hahaha doppiamente illuso, ed io che stavo veramente  a pezzi! 
 A mio stupore dopo tutte le parole dette il giorno prima su nubifragi, fulmini e saette mi sveglio e trovo il sole, temperatura mite che ci permette di fare colazione fuori il giardino. 
ok! salutiamo Susanna e si riparte per il ritorno a casa, Giggi da vero galantuomo qual'è si offre di portarmi lo zaino, che sollievo ragazzi! secondo me gli ho fatto pena! 
 Si ricomincia bella carica e sprintosa, direzione Volterra, arrivati alla meta convinta di fermarci ripartiamo, l'unico luogo che conoscevo :) (saga di Twilight), ci fermiamo poco più avanti per caffè e rifornimento e si riparte tra enduristi che sbucavano da destra e sinistra sporcando tutte le strade...ed io con la mia fifa di sempre che dal casco...potete immaginare! 
quest'ultimo tratto di passo lo percorriamo con Toga ed Il Faina con un ritmo niente male, mi sono divertita! 
arriviamo ad 1 km da Massa Marittima e comincia a piovere...in tempo in tempo, decidiamo di fermarci a mangiare con la speranza che smetta! Bubu e Bubu senior ci salutano e si dirigono verso casa. 
dopo aver mangiato, usciti dal ristorante con nostra contentezza troviamo anche un fascio di sole, il tempo ci grazia! 
Riportiamo indossando l'antipioggia direzione Aurelia (finalmente vi dico il nome di una strada :) l'unica che conosco!) 
dopo alcuni km ci fermiamo per il rifornimento, ci salutiamo e tutti a casa... 
 quest'esperienza che dapprima non era vissuta da me in modo totalmente positivo (timore e figlio a casa) si è rivelata invece un'esperienza più che positiva, organizzata perfettamente da Faina e Z1000 che hanno saputo coinvolgere il gruppo e averci dato la possibilità di vedere dei paesaggi magnifici. 
 Un grazie anche  tutti gli altri che mi hanno fatto fare un sacco di risate...e poi quanto erano belle ste curve?! 
da rifare! 
ciao ragazzi

By Fortunella