MOTOGP 2011

Tutti i Gp della MotoGP 2011 visti con gli occhi del nostro Yoyo:


20 MARZO 2011 GP DEL QATAR
In Notturna.



Alla fine è scoppiato fisicamente, alla fine ha dovuto alzare bandiera bianca anche nei confronti di un Jorge Lorenzo che al traguardo ha esultato non poco per il suo 2° posto. Pedrosa alla fine ha ceduto ed è giunto 3° e nulla ha potuto contro uno stratosferico Stoner che in sella alla Honda sembra essere rinato, andando a cogliere la rpima vittoria del 2011!
Bravi anche Dovizioso e Simoncelli che arrivano subito dietro (4° e 5°) e bravissimo a Ben Spies che dopo una brutta partenza non solo rimonta ma si mette anche dietro Valentino Rossi (7° al traguardo) ancora in fase di apprendistato con la sua nuova Ducati, anche se a dire il vero alla fine della gara is uoi tempi erano del tutto in linea con quelli dei primi, unico neo sono arrivati troppo tardi. Che questa gara sia stato un test positivo e indiscusso, ci vorrebbe solo un pò di mordente in più, cosa che non ha tirato fuori Hayden che ha conluso il suo Gp del Qatar in 9° posizione. Un solo appunto; cosa ci stà a fare Tony Elias, campione del mondo uscente della Moto2, nello schieramento della Motogp?

I Diavoli ha cominciato a giare e a noi non resta che vederli al prissomo Gp con gli occhi sgranati sulla TV!




 03 Aprile 2011 GP DI JEREZ




Colpi di scena a non finire nel Gp di Jerez disputatosi sotto la pioggia che ha inevitabilmente reso molto viscida, per non dire bagnatissima, la pista. Molte sono state le cadute tra cui Valentino Rossi che, partito dalla 12esima casella in griglia, giunge dopo una incredibile rimonta alle spalle di Stoner che occupava la 2° posizione. Alla prima staccata dopo il rettilineo dei box Rossi affianca Stoner infilandolo all'interno ma la manovra e molto azzardata per via dell'asfalto perdendo così l'anteriore e portando con se l'incolpevole Stoner. I commissari si preoccupano solo di rimettere in pista Valentino mentre per Stoner c'è il ritiro colmo di polemiche e ire del pilota. Rossi alla fine giungerà 5° approfittando delle innumerevoli cadute tra cui un velocissimo Spies mentre era 2°, Edwards mentre occupava la 3° posizione, uno straordinario Simoncelli che poco prima della caduta si era issato in 1° posizione e controllava agevolmente Lorenzo dietro di lui. Karel Abhram disputa forse la sua più bella gara da quando la raccomandazione dei soldini del papà lo hanno fatto piombare in Motogp. Pur cadedo risale in sella e comincia a girare fortissimo chiudendo 7°. Ottimo podio per Hayden che giunge 3° con la prima delle Ducati, 2° un bravissimo Pedrosa e per finire 1° Jorge Lorenzo che nelle ultime battute del Gp ha solo pensato a portare la moto al traguardo visto le condizioni da slick delle sue gomme! Ottimo 6° Barbera mentre il rookie Crutchlow dopo esser scivolato anch'egli giunge all'ottavo posto!

A fine gara la prima cosa che ha fatto Rossi è stato quello di entrare nel box Honda per scusarsi di persona con Stoner che, ha denti stretti e con un sorriso glaciale, ha
liquidato Valentino con un secco No Problem, ma non prima di avergli detto "la tua ambizione e di gran lunga più forte del tuo talento....!!!!" testuali parole! 




01 MAGGIO 2011 GP DELL'ESTORIL




Pedrosa prenditutto!

Anche se la gara è stata alquanto noisa (priva si sorpassi e bagarre) il piccolo Daniel, dopo aver seguito come un segugio per tutta la gara il velocissimo Lorenzo, lo passa a pochi giri dalla fine andando a vincere il suo primo Gp del 2011.
Lorenzo chiude al 2° posto, mentre il terzo gradino del podio è di Casey Stoner a ben 7,6 secondi dal primo! Valentino Rossi 4° per tutta la gara viene beffato proprio nel rettifilo finale da Dovizioso che gli ruba per soli 25 millesimi di secondo, paragonabili a pochi centimetri, la 4° posizione. %à Rossi, 6° Edwards e 7° Aoyama, chiudono la Top Ten Crutchlow, Hayden e De Puniet.
Marto Simoncelli dopo le stratosferiche qualifiche ed un passo gara velocissimo era in grado di poter lottare per la vittoria, ma cade rovinosamente al primo giro lasciando via libera al suo nuovo rivale/antagonista Lorenzo (i due si sono beccati nel vero senso della parola durante la conferenza stampa del giorno prima). Ben Spies capace anch'egli di ottime qualifiche, si ritira per un problema al freno anteriore!

Speriamo in futuro di non doverci più annoiare davanti alla televisione come in questo caso, il Gp dell'Estoril, almeno nella categoria Motogp, ha regalato ben poco allo spettacolo! La prossima gara sarà a Le Mans in Francia e chiunque può puntare alla vittoria!




15 MAGGIO 2011 GP LE MANS




A fine gara Marco Simoncelli sembrava dispiaciutissimo per quello che era accaduto in pista. Il contatto che lo ha visto protagonista, in negativo, con Pedrosa, ha causato allo spagnolo la frattura della clavicola. Il Ride Trough inflitto al nostro Marco è stata la semplice conseguenza di una staccata non proprio pulita ai danni di Pedrosa il quale si è visto chiudere letterlamente la traiettoria davanti a lui in fase di entrata della Esse dietro ai Box. A fine gara commenti e opinioni si sono intervallati per tutto il dopo gara, fatto sta che chi più chi meno quasi tutti hanno condannato la manovra di Marco, anche se a dir il vero Simoncelli con le sue ultime prestazioni velocistiche comincia a dar davvero fastidio nel Circus del Motomondiale!

Ritorna Rossi che porta la sua Ducati al 3° posto dietro un Dovizioso incredibile, capace di staccare al limite ad ogni curva. 4° in solitaria Lorenzo che non è mai apparso così competitivo come poteva sembrare alla vigilia. Dietro Lorenzo nell'oridne Simoncelli, dopo aver scontato la penalità ai box, SPies ed un ottimo Hauden che dalle prpve alla gara ha saputo metter a punto la sua Ducati!

Vittoria stratosferica per Casey Stoner a bordo della sua Honda Repsol, che a suon di giri veloci, ha rintuzzato gli attacchi di Pedrosa nelle prime fasi di gara. Un vero martello, capace di girare per quasi tutta la gara sul piede dell' 1:33 alto, salendo pochissime volte sull' 1: 34! Ora la classifica si accorcia notevolmente, con Stoner che ruba punti a Lorenzo ed al povero Pedrosa che non riesce a tagliare il traguardo, si rialza anche Rossi e Dovizioso che prendono punti preziosi in propsettiva futura dove sia Ducati che la Honda di Dovizioso saranno sicuramente più competitivi!




05 GIUGNO 2011 GP SPAGNA




Gara alquanto noiosa quella del GP di Barcellona disputatasi sotto un cielo a tratti preoccupante, causa minaccia pioggia, ma che fino alla fine ha retto. Primo davanti a tutti con passo a dir poco esagerato, Casey Stoner che va a vincere su Lorenzo ed un ottimo Spies. Dietro il podio arrivano nell'ordine Dovizioso, Rossi ed un Simoncelli apparso in ombra durante la gara dopo l'incredibile qualifica con tanto di pole position del Sabato. Tutti staccati tra loro con distacchi superiori al secondo...

A dir il vero le uniche emozioni che il Gp di Barcellona ci ha regalato sono stati i continui sorpassi per la lotta del 9° posto tra Capirossi, Abrham, Barbera e Bautista, dove il nostro portacolori italiano tagliare il traguardo davanti al gruppetto dei suddetti scalmanati!

Male Elias che continua a collezionare brutte figure gran premio dopo gran premio finendo ultimo a ben 58 secondi dal Leader, malino l'altro Ducatista ufficiale Hayden che si fa sorpassare a metà gara da un sempre ottimo e redditizio Crutchlow finendo 8°, assenti Pedrosa e Edwards per danni fisici alla clavicola! Sperando che il prossimo Gp sia più emozionante non mi resta che salutarvi con l'amaro in bocca per non aver vissuto una domenica degna della massima categoria delle sportive a due ruote...




12 GIUGNO 2011 GP SILVERSTONE




Silverstone 2011 - MotoGP - Race - HighlightsSotto il diluvio universale inglese Bastoner le ha suonate a tutti ancora una volta andando a vincere, con tanto di doppiaggi al suo seguito, una gara comandata con autorità, intelligenza e tanta velocità! L'unico a tenergli testa è stato Dovizioso, 2° al traguardo, che però già da metà gara in poi doveva alzare bandiera bianca per il passo insostenibile dell'australiano! Ottimo 3° il rientrante Colin Edwards con la clavicola ancora semifratturata che ha saputo approfittare al meglio delle scivolate di Lorenzo e Simoncelli davanti a lui e rintuzzare gli attacchi di un velocissimo Hayden che giunge dietro di lui in 4° posizione.

Dietro ai primi 4, staccatissimo, a 35 secondi e mezzo dalla vetta, troviamo uno straordinario Alvaro Bautista a bordo dell'unica Suzuki presente nel Motomondiale, dietro di lui un Valentino Rossi apparso lento e fin troppo prudente. Alla vigilia si pensava che con la pioggia le Ducati potessero venire fuori, ma solo quella di Hayden è stata capace di non sfigurare, certo partire dalla 13esima casella in griglia è pesato enormemente al Pesarese, ma di certo non aveva il passo per stare insieme ai primissimi! Non resta che sperare nei prossimi Gp dove sicuramente i vertici di Borgo Panigale si rimboccheranno le maniche come hanno sempre fatto per dare a The Doctor un mezzo più competitivo di quello attuale.

Le altre delusioni provengono dalla caduta rovinosa di ben Spies con l'altra Yamaha ufficiale, ma in fin dei conti oggi anche solo sperare di arrivare in fondo alla gara era una scommessa bella e buona! Concludono le posizioni al traguardo un sempre più bravo e concentrato Karel Abrham, un ritornato Elias e Aoyama che dopo aver duellato con Capirossi giunge 9° al traguardo con l'italiano in 10° posizione. Ad un giro, Barbera e De Puniet...

Certo per una categoria che vanta di essere la regina delle due ruote pista schierare appena 15 piloti in griglia e vederne arrivare appena 12 al traguardo non è che sia il massimo, in questo campo la Sbk fa scuola, e chi vuol capire capisca...
Con la vittoria di Stoner la testa della classifica mondiale prende un'altra piega, a tutto svantaggio dello spagnolo che sdraiandosi nel fiume di Silverstone non ottiene punti mondiali. Ora il futuro è roseo per Stoner e sarà diffcile andarlo a riprendere!



25 GIUGNO 2011 GP ASSEN




Qui da anni ormai si corre al Sabato, e sotto un cielo cupo ed un freddo incredibile si è disputata un'altra gara della MotoGp che ha visto come protagonista Ben Spies, che è andato a vincere una corsa con un vantaggio su Stoner (2°) e Dovizioso (3°) che è cresicuto giro dopo giro! La nuova livrea per festaggiare i 50 anni della Yamaha nelle corse ha portato fortuna sulla moto dell'americano un pò meno su quella dello spagnolo campione del mondo. Al pronti via Simoncelli cade di nuovo portando con sè Lorenzo e costringendo i due ad una rimonta che vedrà Lorenzo rimontare fino al 6° posto, mentre Simoncelli non va oltre il 9° con la moto mezza distrutta nella parte posteriore! Bravi i piloti Ducati con Rossi 4°, al debutto con la moto nuova, e Hayden 5°, al 7° posto con la gomma anteriore distrutta Colin Edwards.

Che dire, gara entusiasmante nelle prime battute e soporifera verso il finale, con distacchi ancora una volta abissali tra un pilota e l'altro. Rossi muove in positivo i primi passi con la Desmosedici nuova di pacca (sua espressione in una intervista  Mediaset), mentre Lorenzo perde una buona occasione per quanto riguarda la classifica mondiale di riprendere Stoner al 1° posto, ma oggi, anche senza i guai rimediati al via, contro Texas Tornado lì davanti a dire il vero c'era ben poco da fare! 

Un in bocca al lupo al nostro portacolori Loris Capirossi infortunatosi durante le prove di ieri e grande assente nella gara odierna, speriamo di rivederlo al Mugello la settimana prossima! Ancora in fase convalescente Daniel Pedrosa che da un pò di giorni a questa parte evita microfoni ed interviste, parlando solo ed esclusivamente tramite il suo Blog Internet...



03 LUGLIO 2011 GP ITALIA MUGELLO




E' proprio il caso di annunciare a gran voce il ritorno di Jorge Lorenzo, vincitore al Mugello, una delle sue piste preferite del Mondiale. Lorenzo vince con appena 0,997 secondi su un Dovizioso conscio finalmente dei suoi mezzi velocistici, capace a sua volta di mettersi dietro addirittura un velocissimo Stoner che verso fine gara ha dovuto combattere più con la resa delle gomme che con gli avversari! Al 4° posto un sempre positivo Spies che vince il duello con l'italiano Simoncelli mentre solo 6° Valentino Rossi a 26 secondi dal Leader, con una Ducati incapace di evolvere. Solo 8° il rientrante Daniel Pedrosa che dopo lo stop forzato di 3 gare, a causa della frattura alla clavicola rimediata a Le Mans, limita ogni rischio di farsi male nuovamente ed inutilmente.
Da notare l'ottimo piazzamento di Hector Barbera che con la Ducati Old Version si mette dietro Pedrosa, Edwards e Hayden in 7° posizione a soli 2 secondi da Rossi.

Il mondiale si accende e Lorenzo ha dato la scossa a Stoner, anche Dovizioso sembra essere della partita per vincere il titolo e credo che il rientrante Pedrosa nella sua Sachsenring, pista favorita dello spagnolo, potrà ancora dire la sua. Simoncelli deve pensare solo a tagliare il traguardo, i risultati arriveranno, e quando sarà il momento non ce ne sarà per nessuno!



17 LUGLIO 2011 GP GERMANIA SACHSENRING




Daniel Pedrosa dopo esser rientrato in punta di piedi al Mugello vince nella sua Sachsenring, pista amica dello spagnolo da sempre in questi ultimi anni, mettendosi dietro un bravissimo Lorenzo ed un coriaceo Stoner. La battaglia all'inizio della gara ha visto il quintetto Stoner, Lorenzo, Pedrosa, Dovizioso e Simoncelli andar via su Spies ed il resto della truppa. Succesivamente i primi si sono staccati dai due italiani che alla fine degli interminabili 30 giri ha visto Dovizioso 4°, Spies 5° e Simoncelli 6° che cede la sua posisione proprio all'ultima curva a Spies che nel frattempo era rientrato in lotta. Pedrosa dopo aver risparmiato le gomme, che sul lato sinistro erano molto sollecitate, sorpassa sia Stoner che Lorenzo andando a prendere quel secondo e mezzo di margine che ha mantenuto fin sotto la bandiera a scacchi. Da manuale il sorpasso di Lorenzo ai danni di Stoner all'ultima curva dell'ultimo giro che soffia il secondo gradino del podio all'australiano.

Da dimenticare la gara delle Ducati, finite addirittura dietro la Suzuki di un eccellente Alvaro Bautista, con quest'ultimo 7°, Hayden 8° e Rossi che pur rimontando dalla 16esima posizione in griglia, non va oltre il 9° posto! I tre giunti a 27 secondi dal leader hanno tagliato il traguardo quasi al fotofinish.

E' stata una giornata combattiva, un Gp diverso dagli ultimi, con distacchi nel finale più accettabili e lotte con sorpassi a ripetizione che non vedevamo da tempo. La prossima gara sarà nel catino di Laguna Seca, dove speriamo, lo spettacolo continui.


25 LUGLIO 2011 GP USA LAGUNA SECA




Sul fondo del cratere di un antico vulcano si è corsa un'altra gara della Motogp, a tratti soporifera, anche se le emozioni non sono mancate. Vince Stoner, il canguro australiano è andato a prendere lì davanti uno Jorge Lorenzo che sembrava inavvicinabile, invece non solo lo ha raggiunto ma lo ha anche soprassato nel non-rettilineo di Laguna Seca con una manovra all'esterno. Lorenzo finisce 2° e nel finale deve rallentare a causa della gomma posteriore ormai alla frutta. Ottimo 3° Pedrosa che da quando è rientrato è stabilmente sul podio, fantastico 4° Spies che si mette dietro Dovizioso a due giri dal termine. Cade Simoncelli nelle prime fasi di gara mentre era saldamente in 5° posizione e per vedere la prima delle Ducati bisogna attendere di nuovo 30 secondi con la 6° posizione di Rossi con Hayden 7° fracobollato per tutta la gara all'italiano!
La gara è stata intensa anche se solamente 13 piloti hanno tagliato il traguardo, con il solito Elias in ultima posizione. Un pò triste vedere partire appena 16 piloti dallo schieramento...
Comunque sia il mondiale è più che mai aperto, Stoner e Lorenzo battagliano per la Leadership ma dietro di loro nessuno è tagliato fuori dai giochi, siamo appena al giro di boa del campionato!


14 AGOSTO 2011 GP REP. CECA BRNO





Altro Gp, altra dimostrazione di forza dell'Australiano Casey Stoner. Da quando è salito in sella alla Honda ha fatto subito capire che le imprese che faceva in Ducati ai tempi d'oro non erano casualità, ma il frutto di un talento innato che oggi giorno in pochi possegono nella massima categoria dello sport a due ruote.
Fatto sta che Stoner porta a casa altri 25 punti, ma che probabilmente senza la scivolata di Pedrosa sarebbero stati facilmente 20, infatti nessuno aveva il passo dello spagnolo sulla pista di Brno e senza la sua autoeliminazione sarebbe salito sicuramente sul gradino più alto del podio! Podio che invece va alla coppia tutta italiana Dovizioso - Simoncelli con il Sic che centra il suo primo podio da quando è in MotoGp, anche se probabilmente ne avrebbe meritati molti di più sino ad oggi. 4° Lorenzo in guai seri con le sue gomme, 5° Ben Spies e solo 6° il primo dei Ducatisti ovvero Valentino Rossi con Hayden subito alle sue spalle.
Anche oggi abbiamo assistito ad una gara della MotoGp che ha visto al traguardo solo 13 piloti con il nostro Loris Capirossi a chiudere la graduatoria finale del Gp di Brno, speriamo che dal prossimo anno talenti nuovi provenienti dalla Moto2 riempiano questo schieramento e riporti lo spettacolo in questa categoria. In classifica mondiale Stoner vola a quota 218 punti seguito da Lorenzo a 186 e da Dovizioso a 163. Anche se lo spettacolo è diminuito la qualità di questi piloti non è mai messa in discussione, oggi per vincere in MotoGp devi essere un quasi un Cyborg.




30 AGOSTO 2011 GP INDIANAPOLIS USA




"In questo periodo mi sento invincibile, non sono mai stato cosi bene in passato, tutto mi riesce alla perfezione".
Queste sono state le parole di Stoner alla vigilia del Gp di Indianapolis, e lo si è visto ampiamente. Capace di attendere il momento giusto per sorpassare un velocissimo Pedrosa in 1° posizione, ha poi seminato lo spagnolo a suon di giri veloci con quel suo stile unico, capace di uscire completamente fuori dalla moto mentre affronta pieghe inverosimili, questo è sinonimo di fiducia in se stessi ma sopratutto nel mezzo. Con i 25 punti di Indianapolis Stoner prende il largo nel Mondiale e Lorenzo, solo 4° al traguardo perde atri importanti punti. Bravo Spies che partito malissimo infila una serie spaventosa di sorpassi che lo portano fin sul gradino più basso del podio, mentre Dovizioso nel finale riesce a riprendere Lorenzo ma non a superarlo, per lui solo un 5° posto e l'ombra del giovane Marquez (impegnato nella Moto2), sempre più incombente per il prossimo anno. Simoncelli parte bene, battaglia e sorpassa Lorenzo ma già a metà gara finisce letteralmente le gomme finendo addirittura 12esimo! In una pista che consumava le gomme giro dopo giro sono stati bravi piloti come Bautista, Edwards e De Puniet nell'ordine 7°, 8° e 9°, bravi nel risparmiare le gomme all'inzio per concludere il Gp ancora con un buon passo.
Ancora in declino le Ducati, anzi la fase calante sembra non aver proprio fine. Solo il bravo Hayden è stato capace di uno scatto d'orgoglio sorpassando nelle prime battute del Gp addiritra Dovizioso, ma nel finale, l'azzardo di montare una morbida all'anteriore, lo ha penalizzato, per lui solo un 14esimo posto a 2 giri dal leader. Irriconoscibile Rossi, il suo 10° posto fa presagire molta negatività all'interno del Team, inoltre sembra non bastare la diplomazia  di nascondere l'imbarazzo per tutte queste brutte figure, e a farne le spese non è solo l'immagine Ducati, ma anche e sopratutto quella del pluricampione del mondo!


San Marino05 SETTEMBRE 2011 GP SAN MARINO MISANO ADRIATICO




Solo una settimana fa Casey Stoner dichiarava di essere in gran forma e che tutto gli riusciva nel migliore di modi con il minimo sforzo. Ieri invece dopo il 3° posto conquistato a Misano Adriatico l'australiano ha dichiarato di esser crollato fisicamente già a metà gara, nel vano tentativo di seguire uno scatenato Lorenzo che è andato a vincere a mani basso il Gp di San Marino con una condotta di gara sempre al limite. Nel finale anche Daniel Pedrosa ha approfittato del calo fisico di Casey esibendosi in uno dei sorpassi più belli che la MotoGp ha regalato negli ultimi anni, proprio nel curvone veloce a circa 250 km/h!
4° Simoncelli che vince un agguerrito duello con Dovizioso 5° e Spies 6°. La prima delle Ducati è quella di Valentino Rossi, protagonista di una splendida partenza ma incapace di seguire il ritmo delle Honda e Yamaha. Alvaro Bautista con una Suzuki dalla livrea a specchio continua la sua serie positiva di risultati con un 8° posto mettendosi dietro Barbera Crutchlow e Aoyama. A seguire tutti gli altri con il solito Elias a chiudere la graduatoria del Gp di San Marino.
Conclusioni: Lorenzo ha riaperto il Mondiale, Stoner ha perso 9 importanti punti sulla tabella di marcia, Pedrosa sempre velocissimo ha dato una mano a Lorenzo rubando il 2° posto a Stoner, Simoncelli si mette dietro il suo amico-rivale Dovizioso e Rossi ha fatto vedere un barlume di speranza...
Durante il week end di gare c'è stato l'addio alle corse di Loris Capirossi, per lui questa sarà l'ultima stagione in sella ad una moto da corsa. Il viso in lacrime del Campione Italiano delle due ruote, che ha corso tanto e ha dato altrettanto a questo sport, parlava da sola. Per lui una Standing Ovation di tutto rispetto per quello che in tanti anni di gare ha saputo regalare a noi tifosi di questo Sport!
Grazie Loris!



18 SETTEMBRE 2011 GP DI ARAGON SPAGNA




Gp di Aragon, Spagna. Stoner dopo aver assistito al trionfo di Lorenzo a Misano si riprende la vittoria con gli interessi andando a vincere un Gp che a vederlo guidare è sembrato più facile del previsto. Dietro di lui il solito Pedrosa che colleziona da ormai 3 gare a questa parte 2° posti a ripetizione. Lorenzo 3° a 14 secondi, 4° Simoncelli che da un pò di gare a questa parte non prende più quei rischi di inizio stagione, rischi che però lo facevano volare li davanti a tutti, che stia affilando le unghie già per il prossimo anno?

Spies e Bautista arrivano nell'ordine 5° e 6° e per vedere la prima delle Ducati bisogna attendere il 7° posto di Nicky Hayden, per il resto noia mortale e distacchi abissali per una Motogp!
Da notare l'arrivo quasi al fotofinish di Crutchlow (9°) che si mette dietro un irriconoscibile Valentino Rossi ed un ottimo Aoyama. Cade malamente Capirossi che dovrà saltare il suo Gp amico di Motegi a causa della lussazione della spalla. Peccato per il campione italiano, solo per il fatto di aver annunciato il ritiro delle corse a fine stagione meriterebbe di correre a testa alta tutte le gare che restano!
Non ho altro da aggiungere se non per il fatto che Stoner sembra davvero un alieno catapultato su di una moto da corsa, il titolo è quasi vicino...