RESOCONTO - Scoordicialtronata

IV MOTOINCONTRO EST, EST,EST.

Tuscania
3-4 agosto 2013 

Premesso che è indubbia la responsabilità che sento, dato che è pochissimo tempo che frequento il gruppo degli Scoordinati, e visto che sabato e domenica è stata solo la mia seconda partecipazione ad un motoraduno e calcolando inoltre che il viaggio di andata e ritorno l'ho fatto comodamente in auto, è veramente un po' difficile per me riuscire a fare un resoconto dettagliato delle giornate, e vista anche la mia poca esperienza in tema, spero che sarete clementi nel giudizio di quanto scrivo ..... 

Ora che ho "messo le mani avanti per non cadere" posso cominciare ....
L'avventura è iniziata Sabato 3 agosto con il consueto appuntamento davanti al Bar Il Gabbiano di Anguillara (angolo di Anguillara che io trovo incantevole!) alle 15:30/45 e da li a poco dopo sono partite le moto con a seguito due auto. Le auto in realtà hanno fatto una strada diversa dalle moto, un percorso, per mia fortuna, immerso nel verde e nella natura che mi sono goduta..... Betta un po' meno visto che si è addormentata quasi subito ;-) (Betta non me ne volere)

La destinazione è stata Tuscania (uno dei più bei paesaggi della Tuscia) precisamente all'Agriturismo immerso nel verde "Valle degli Etruschi" che ci ha accolto con la sua fresca piscina ed il verde prato - struttura molto ospitale, ben tenuta e tranquilla (consiglio a tutti di farci una gita).

Arrivati, si incomincia subito a montare con grande lena le tende, tutte molto vicine (!) e tutti preoccupati per il sicuro russare di alcuni partecipanti (ah piuttosto, mi è stato detto che ho russato anche io (!), ma su questo non ci sono prove certe, voglio la registrazione !), ho avuto il piacere di montare la mia tenda vicino ad un ulivo, albero da me amatissimo visto che la mia terra, la Puglia, ne è piena! Dopo, meritatissimo bagnetto in piscina (finalmente) e relax a gogo ! Serata passata a cena tutti insieme in buona compagnia, fra buon cibo (pizza ottima) vino, birra, chiacchiere, brezza serale e un soffitto di stelle..... 

Il giorno dopo sveglia presto ,anche perché in tenda fa caldo presto! (dimenticavo il caldo che si sente in tenda la mattina!) .... no, aspettate un particolare importante : alle 06:00, nel silenzio, si sente il raglio di un asino .... penso che abbia svegliato molti ed io, giuro, ho incominciato a ridere ed ho pensato "ahhhh cominciamo bene la giornata !" .... e quindi dicevamo sveglia: si smontano in fretta le tende se no dopo fa troppo caldo e di nuovo tuffo in piscina (‘na fatica!).... alle 12 tutti pronti per accogliere i motociclisti che intanto erano andati alla piazza di Montefiascone per l'iscrizione al motoraduno .... a un certo punto un gran rombo di motori annunciano l'arrivo di un mare di moto di tutti i tipi, colori e forme ... 

Il susseguirsi della giornata è stato sicuramente una giornata classica per il gruppo, ma non per me che sono una "novellina" anzi, nel gergo una "zavorrina",e le ore sono passate veloci con la grande voglia di stare insieme. Quello che posso raccontarvi di nuovo sono le mie sensazioni , e la sensazione che ho provato maggiormente in questi due giorni è che il popolo dei motociclisti ed in particolare il Popolo dei Scoordinati è un "universo" che trasmette energia positiva in modo continuo, che vive di una passione grande, si nutre di emozioni e rende l'anima di questo gruppo allegra ed esagerata. Un'anima ed un cuore che sognano in grande ! 

Ed ora finisco con una frase che non è mia però rende l'idea: 

"Non dubitare mai che la capacità di un piccolo gruppo di persone motivate possa cambiare il mondo" Margaret Mead (Antropologa statunitense)