RESOCONTO - 4° Festa del Centauro (Desmotuscia)

Per quel che mi riguarda devo ammettere che la pioggia ha veramente cagato il ca..., nel senso che una giornata calda, gagliarda e ricca di moto è stata in parte rovinata da scrosci di pioggia del cavolo che ci hanno accompagnato sino all'aperitivo al meraviglioso Castello di Celleno.

Comunque sia la giornata non è stata del tutto avara di emozioni, in quanto il Desmotuscia ci ha accolti in un benvenuto assai caloroso nella piazza di Viterbo. L'organizzazione dell'evento è stata impeccabile, cosi come il lunghissimo motogiro che ci ha visti imegnati in tratti curvosi dei Monti Cimini, attraversare paesi come Bagnaia e Vitorchiano sino a giungere al Castello di Celleno dove abbiamo sostato per l'aperitivo.

Da li a poco ci sarebbe stato il pranzo, che si è tenuto in una grande sala nel paese vicino e dove intrettenimenti musicali, riffa e premiazioni hanno rallegrato il pomeriggio semi-piovoso.

Noi Scoordinati abbiamo onorato i vicini amici del Desmotuscia con la nostra simpatia e presenza e loro ci hanno privilegiato di cotanto affetto con un'accoglienza incredibile, quasi da parata, certo e sicuro di rivederli in massa e di ricambiare la gentilezza dimostrata al nostro 4° Motoraduno 2013.

Piccola postilla: su strada tutto è filato liscio e nessun tipo di intoppo è emerso durante i 180 km di percorso tra andata e ritorno, salvo l'impellente pisciatina che il nostro Socio 1/2 Litro doveva assolutamente espletare sull'inizio della via Cimina e che ha obbligato ad una sosta imprevista e forzata del gruppo dietro a lui. La prossima volta che vedete uno Scoordinato pisciare a bordo strada, non vi fermate tutti, a meno che non pisciamo tutti insieme serenamente... anche le donne naturalmente!

Sarebbe bello... sosta pipì in mezzo al nulla!

Ringrazio gli organizzatori che hanno reso possibile anche questa uscita, e la presenza di Max214 che seppur motorizzato con la sua auto, causa menisco che rompe le palle, ha voluto fortemente partecipare all'evento degli amici del Desmotuscia.

Altra postilla: da Kawasakista Doc (e che volete fa... non tutti sò perfetti) quale sono, mi sono sentito leggerissimamente un pesce fuor d'acqua nell'entrare al Parco Festa con una moto che non sia stata di colore rosso, credo che la stessa sensazione l'abbia provata anche la Honda gialla di 1/2 Litro, ma vedere una verdona li in mezzo insieme a quella di Ninja64 mi ha fortemente emozionato, anche se il colore rosso inondava l'intera piazza.

Grazie ancora una volta a tutti per la partecipazione e per l'ottimo comportamento on the road (e continuerò a dirlo finchè ne avrò fiato ON THE ROAD), che tutti hanno assunto durante la guida.

Scoordinati, casco ben allacciato, luci accese anche di notte... e PRUDENZA, sempre!

Organizzazione = 9

Clima = 4

Location = 8

Tragitto = 7


Resoconto by: Giovanni Yoyo Iodice