La zavorrina

ZAVORRA.s.f.(dal lat.saburra)

1.Massa pesante, solida o liquida, che si mette nel fondo della nave per assicurarne la stabilità o migliorarne l'assetto.
2.Negli aerostati, sacchetti di sabbia sganciabili per alleggerire il peso del carico e guadagnare quota al bisogno.
3.Peso morto.Il diminutivo ZAVORRINA, utilizzato nel mondo delle due ruote, sta ad indicare una ragazza/donna che diviene il passeggero del mezzo a due ruote.

Se poi vogliamo definire la Zavorrina una massa pesante che si mette nel fondo della moto per assicurarne la stabilità o volessimo paragonarla ad un sacchetto si sabbia sganciabile per alleggerire il peso del carico in modo tale che il pilota possa "volare" sui percorsi divertenti o ancora,considerarla un peso morto...ci si può anche ridere sopra....ma appena vedete che il pilota ve lo dice seriamente,scendete dalla moto...non è pilota giusto per voi!!!

Ora vi racconterò qualche piccolo ricordo...
Amatrice 22 Luglio 2007; in questo giorno ho fatto la mia prima uscita da zavorrina con il motoclub! Ricordo che ero un pochino agitata perchè comunque ero con persone che non conoscevo e il pilota(bravissimo) che conduceva la moto dove ero seduta(ducati monster 900"da urlo") lo conoscevo da pochi mesi. Sapete...non è facile fare la zavorrina...bisogna fare giorni e giorni di duro allenamento e mettersi in testa che quando si scenderà dalla moto si avranno dolori ovunque e sarà proprio in quel momento che si scoprirà di avere muscoli che prima credevi inesistenti ma con il tempo ci si farà l'abitudine.
Ho pensato di preparare un piccolo decalogo per essere una buona zavorrina:

  1. Non avere paura delle due ruote
  2. Fidarsi ciecamente del conducente
  3. Non fare movimenti improvvisi, violenti e soprattutto non stirarsi le gambe in curva
  4. Seguire il più possibile i movimenti del conducente(è facile....basta lasciarsi andare e viene da se)
  5. Coprirsi bene i reni ed evitare di andare in giro con perizomi all'aria
  6. Indossare un abbigliamento comodo e scarpe comode
  7. Non essere troppo lagnose
  8. Ricordarsi che non esiste un buono o cattivo tempo ma un buono o cattivo equipaggiamento
  9. Ricordarsi che spesso si dovranno portare zaini sulle spalle...quindi niente lamentele, altrimenti il conducente vi manderà a piedi
  10. Divertirsi e godersi i paesaggi che a volte solo in moto si possono ammirare.

Dopo quasi due anni da zavorrina e dopo aver dedotto da questi due anni cos'è una zavorrina, vi auguro tanta fortuna e tanto divertimento....nei momenti di sconforto non lasciatevi prendere dal panico,fanno parte delle esperienze della vita e vi posso assicurare che verranno ripagati con emozioni che non tutte potranno provare!!!
Io mi sento davvero fortunata ad aver incontrato il mio pilota e tutta la tribù alla quale ormai appartengo a tutti gli effetti, con loro sto vivendo esperienze indescrivibili!!!Ah....dimenticavo...per essere Zavorrina devi avere una qualità particolare: la Pazzia...ihihihihih!!!
A presto!

by Twinsara