Come la moto ti cambia la vita

 La vita è come una scatola di cioccolatini...

Se fosse un film mi piacerebbe che la prima inquadratura si stringesse su una marea bianca che percorre la via dei laghi: Due ragazze stanno tornando da un maneggio dopo aver fatto una bella passeggiata a cavallo. Una moto sussurra lontana...sempre meno lontana..ecco che sfreccia davanti a noi.. i miei pensieri si erano fermati fino all'apparizione della moto per sfociare in un lieve sorriso..basta poco a mettermi di buon umore, mi lascio sfuggire una frase: "che bella! Quanto adoro le moto!.."
"mio fratello ha una moto così..è molto bravo...se vuoi gli chiedo se ti ci porta"
Io miei occhi penso che fossero molto vicini a quelli di Scrat quando vede la ghianda...

Il 29 agosto la mia vita cambia..ma io non lo potevo sapere..
Un ragazzetto tutto sveglio con una camicia blu a maniche corte varca la porta della club house del maneggio; io timidissima e imbarazzata lo saluto senza nemmeno alzare troppo lo sguardo, ma non mi sfugge che ha un casco in mano. Inizio ad avere la sudarella: è il momento! è qui per me! andremo a fare un giro in moto! il mio sogno si realizza!
Sono completamente assente dal contesto in cui mi trovo: persone che dialogano senza audio, solo un'interminabile lemonsoda del distributore.

Compare nel mio campo visivo un secondo casco, lì riattacco la spina.. "signorina sei pronta?"
Io annuisco con un sorrisone e saliamo al parcheggio, non ho bracciali, non ho anelli, sono idonea e finalmente salgo su quello splendore di CBR bianco, rosso e blu! Veronica mi viene a vedere salire.. "divertiti e stai tranquilla! mio fratello è bravo sennò non ti ci manderei!" ma la mia mente l'ansia  non l'aveva minimamente calcolata ero  leggera ed euforica!!
Giriamo a dx, prendiamo la controcorsia di viale tor di quinto, il mio pilota si gira e mi dice: " asseconda i miei movimenti e se hai qualche problema...3 colpetti sulla coscia e io mi fermo!" Annuisco..quel giorno avevo perso le parole più del solito. Non so assolutamente dove siamo andati..ricordo gli zigomi indolenziti da un sorriso stampato x tutto il tempo e oltre; tante lacrime..ma per  il vento in faccia..o forse no..; ciò che mi è rimasto nel cuore e nell'anima è la soddisfazione, la felicità, il benessere e la contentezza di aver realizzato il mio sogno.
Da quel giorno la mia vita è cambiata.

Nessuno sospettava che una timida e riservata bambina di 16 anni covasse una passione smisurata per le due ruote..i commenti erano sempre gli stessi: La moto???? tu?????? ma dai! andare in moto è pericoloso, è da maschi, è adrenalina, è rischio..nessuno mi prendevano mai sul serio..eccetto quel ragazzetto sveglio..
Nella vita ho imparato che basta poco per cambiare una giornata, e così una mattina in cui ti svegli e il sole splende ma per te è più grigia che mai, ti trovi a condividere i tuoi problemi al lago di bracciano..dopo un piacevolissimo giro in moto e davanti ad un te..senza pasticcini..che alla fine è stata l'unica cosa andata storta di quella giornata.
L'università è iniziata, me la sono sudata, ma le follie si fanno, se ti fanno stare bene, e ogni volta che quel ragazzo mi proponeva di essere la sua zavorrina, non c'era bisogno di pensare! Era come se ogni volta mi dicesse "vuoi sognare ancora?" Non mi importava dove, come, perchè, per quanto, l'importante era mettere il culo su quella sella e accoalarmi a lui! Tutto il resto non contava più niente, era come un'effimera e genuina droga.

Quanti km mi ha fatto fare! Ore in moto dalle quali tornavamo distrutti ma soddisfatti, complici di sensazioni inspiegabili eppure condivise con uno sguardo.
Oggi mi trovo in possesso di una splendida Ninja nera, la mia fedelissima compagna di vita..si non sto esagerando..con le due ruote la mia vita è cambiata, mi sento una persona nuova, ho fatto una scelta, ho scelto di stupire tutte le persone che credevano di sapere tutto di me e purtroppo non avevano capito proprio niente! Ho realizzato il mio sogno, l'ho realizzato grazie a quel ragazzetto sveglio che mi ha sostenuto incondizionatamente, che mi ha presentato alla MIA moto e ci ha insegnato ad andare d'accordo . La mia vita è cambiata, ho trovato il mondo "Scoordinato", persone sincere che condividono la mia stessa passione e mi conducono verso scoperte continue, sono quanto di meglio mi potesse capitare all'esordio del mio debutto nel mondo a due ruote.

Il mio sogno l'ho realizzato e adesso inizia la parte più bella..viverlo!

di BlackDasy