3° TAPPA TTS - MOTOBENEDIZIONE DELL'UNIONE MOTO CLUB VITERBESE


L'appuntamento è alle ore 8.30, cominciamo subito con le alzatacce!
Alle 9 si parte, pochi km e sulla Settevene Palo ci fermano due simpatici vecchietti per dirci che la strada rimarrà chiusa per una gara ciclistica, Desmogatti e Zeta cercano di sbroccare e prenderli a cascate ma, niente, sono irremovibili!
Ad un certo punto, passano 1200 partecipanti, manco fossimo al Giro d'Italia!
Dopo 20 minuti in mezzo alla strada, (incontriamo pure Lucianone in montainbike) ripartiamo.
Sulla Cimina aiutateme a di' quanto faceva freddo!
Una moto si ferma, NON DUCATI...Faina ha scatenato.
Approfittiamo per fare pipì in mezzo alla flora.
Il gruppo procede e in pochi rimaniamo, grazie a Zi' detto Sant'Antonio, la catena torna al suo posto e raggiungiamo gli altri.
Dopo qualche incertezza, riusciamo a localizzare la piazza della benedizione.
Manca qualcuno...una moto, NON DUCATI, si è fermata: Smilzo ha problemi alla batteria, per fortuna c'è Zi' detto Sant'Antonio che pone subito rimedio!
I Desmotuscia , preoccupati nel non vederci arrivare, nel frattempo chiamano la CIA!
Vabbè, benedizione, colazione e foto, dopodiché il nostro gruppo si divide, quindi qualcuno dovrà continuare il resoconto per dirci come sia andato il giro turistico e il pranzo.
Io ed altri ripartiamo subito.
Al ritorno, ci bloccano sulla Cimina perché c'è una gara ciclistica.
Proseguiamo e, all'altezza del bivio di Fabbrica, strada chiusa per un'altra gara ciclistica, quindi torniamo indietro e prendiamo per Sutri.
Finalmente arriviamo ad Anguillara con una certezza:
Ovunque tu sia, qualsiasi moto tu abbia, ricordati...verrai bloccato da una gara ciclistica!

By Turan