31° TAPPA TTS 2014 - CIVITA DI BAGNOREGIO

Civita di Bagnoregio è sempre Civita di Bagnoregio, con i suoi affascinanti vicoli pieni di storia e le sue tipiche trattorie dai mille odori e sapori. Ci siamo davvero divertiti, non v'è acun dubbio, ed il fatto di organizzare l'ultima Uscita del TTs 2014 il 23 Novembre con ben 25 partecipanti mi inorgoglisce, ma fa anche comprendere ai più che questo è un vanto per il nostro Motoclub.

Sfidare il buio ed il freddo del ritorno è stata una pazzia, ma ben fiero di averla superata a pieni voti. Personalmente era tanto che non andavo in moto, specialmente con la mia zavorrina, e vedere di nuovo amici vecchi e nuovi attorno a me on the road, mi ha trasmesso di nuovo quella gioia di tornare in sella che credevo fosse smarrita.

Il gruppo si è mosso senza troppi problemi e senza troppi intoppi, a parte la strada molto viscida della mattina ed il cielo che prometteva pioggia. A parte questo tutto è davvero filato liscio come da programma, con l'arrivo a Bagnoregio in perfetto orario e la consueta visita al museo Piero Taruffi (auto e moto storiche) in anticipo rispetto alla tabella di marcia. Dopodichè il gruppo si è diviso, alcuni sono rimasti al belvedere altri hanno preferito pagare 1,50 € (altra burinata italiana) per varcare il ponte e andare al borgo medievale di Civita di Bagnoregio per il pranzo.

Mi sono unito insieme alla mia metà al gruppo che si è inerpicato sulla ripida salita che porta nel cuore del paese dove, dopo molta attesa, abbiamo potuto mangiare, divinamente, in una Osteria tipica del posto. Qui ho potuto scoprire persone che credevo di conoscere ma che ignoravo potessero essere così alla mano, dirette e sopratutto simpatiche, il sempre solito amicone 1/2 Litro, Riccardo Buttinelli e Emanuele Cristofori. La presenza del futuro nuovo socio Valerio ha arricicchito una tavolata goliardica dove Smile e Antonella hanno fatto il possibile per non passare inosservate! Ora provate solamente ad immagginare una Locanda completamente piena con i tavoli vicini tra loro e la risata di Smile che echeggia goni 5 minuti nella Sala e Antonella che non faceva altro che gettare benzina sul fuoco.

Siamo stati cosi Scoordinati, cosi noi stessi, cosi bene nel gaio delle nostre libertà di espressione che una signora sulla sessantina, che nel frattempo era seduta con alcuni suoi amici al tavolo vicino si è avvicinata dicendo: "ma chi siete, oddio mio... me posso unì a voi che me sto a fa du palle co sti vecchi de li amichi mia!"

Fantastico! Ha voluto anche il contatto di FB! Che spettacolo! Paradossalmente queste sono le cose che più porto dentro, e quando devo spiegare ad un perfetto estraneo, chi sono gli Scoordinati, mi basta semplicemente narrare questi aneddoti per incantarlo! 

Ma purtroppo a Novembre il sole cala presto, troppo presto per noi motociclisti, e quindi via verso le moto per tornare in tempo alla base. Nel frattempo avevo dato il via libera ai ragazzi rimasti al Belvadere per un ritorno libero e/o in solitaria. Come dicevo pocanzi, il freddo del ritorno è stato davvero esagerato, ma lo rifarei altre 100 volte pur di ricominciare a macinare chilometri su chilometri in sella alla mia moto!

Alla prossima e grazie a tutti!

By Yoyo