28-29 agosto 2010 - Raduno San Terenziano

Per la serie abbandonate ogni speranza voi ch'entrate, siamo riusciti a partire con un’ora di ritardo anche soltanto in 3 Grazie Giandark per esserci passato a salutare al bar, in anteprima io e Skleroide abbiamo ascoltato il resoconto della vacanza in Belgio, grandi! Alle 10.00, dopo che Kawa636 ha pagato pegno offrendo la colazione per aver fatto ritardo, partiamo seguendo il percorso postato. Ad un certo punto la nostra cartina incrocia Ficulle, ridente piazzola in mezzo al nulla e che io ho visitato in occasione della mia prima uscita con il gruppo. Comincia la salita e penso che l’asfalto è un po’ peggio di come ricordassi e che le curve non sono poi così male…vuoi vedere che sono migliorata???? Ohhhhh, che bello, ma quanto sono contenta di me stessa, evvai, sono una grande….però questa pineta non me la ricordo…neanche queste collinette piene di girasoli, neanche queste piccole baite…
Ci fermiamo e “scusa Ste’, ma che abbiamo sbagliato strada????” – “Sì, però mi piaceva e sono andato avanti”…ah, ecco, mi pareva strano! Pranziamo presso un’area di rifornimento a 6 km da Chiusi, anche lì lasciamo le brochure del nostro raduno (CAPITO PRESIDE’?!) e dopo un’ora ricominciamo il giretto, passando anche davanti a Magione.
Avrei voluto vedere la pista ma c’era non so quale gara e avrei dovuto pagare il biglietto, quindi nada. Nel pomeriggio raggiungiamo San Terenziano, in quel momento mi trovavo davanti io e non sapevo proprio dove andare quando all’orizzonte vedo 3 bandiere issate su di un trike, a guidare un signore con barba e capelli lunghi e bianchi, lo seguo e ci ritroviamo al raduno. Dato che entriamo subito dopo lui, nessuno ci chiede niente (pensando fossimo del suo entourage?? Boh!) , avremmo potuto anche non pagare ma, essendo onesti, torniamo a versare la quota. Quanto siamo bravi! Poi distribuiamo un po’ di brochure mettendole sulle moto (CAPITO PRESIDE’?!), studiamo un po’ la situazione e ci rimettiamo in viaggio verso il nostro agriturismo che si trova a Sant’Egidio, vicino Perugia.
Rapida doccia e poi piscina e finalmente relax. Scusate se inserisco anche il momento della cena ma abbiamo mangiato davvero divinamente: una fiorentina da dividere per me e Kawa, bisonte per Skleroide. Per dolce una cornucopia di fresca cialda con all’interno gelato alla crema e frutta tutta intorno. Aiutatemi a dire QUANT’ERA BONA!!!!
I due cavalieri che mi accompagnano si sfidano a singolar tenzone: chi beve di più. Il vincitore poteva essere solo uno, Rocky Kawa Balboa! Mentre Ivan Skleroide Drago finisce al tappeto-letto della sua camera. Dato che la vendetta è in agguato, Kawa non dormirà per tutta la notte causa ripetuti gorgheggi del suo compagno di merende! Io, invece, ho dormito benissimo e per colazione mi sono sparata pure un cornetto da 2kg ripieno alla nutella. Alle 10 e un quarto raggiungiamo il luogo del raduno e dopo poco arriva la cavalleria: Alexcrazy (tornata la sera prima dalle vacanze, stanca ma tosta) Ninja 64 (tornato appositamente un giorno prima dalle vacanze, pazzo) Yoyo e Smile75 Piggiamino 69 Etabeta Kawamichele Pescio e Perugina, in macchina. Dopo il pranzo è cominciata la riffa, con tanto di danzatrice del ventre, e Smile75 si è beccata un blocca disco mentre Eta si è aggiudicato il primo premio, un “bel” giacchetto taglia XXXXXXXXXXXXL, utilissimo!
Noi abbiamo vinto il 13° posto come gruppo più numeroso. Verso le 16 ci siamo messi in marcia percorrendo la E45. Un altro piacevolissimo we trascorso in moto ed in compagnia degli Scoordinati. Il sbagliare strada del primo giorno mi ha fatto vedere dei posti incantevoli, ho scoperto una parte dell'Umbria che proprio non conoscevo. Un grazie grande grande a Kawa636 per aver organizzato il tutto, grande capo! P.S. Smile ma che sta dicendo? - bohhhh!!!!!!!!!! By Turan